cm-attitude

In questi giorni ho deciso di confrontarmi sui social network con alcuni colleghi alla ricerca della risposta alla fatidica domanda qual è la prima, indiscussa ed indispensabile competenza che deve avere un buon community manager?. Ammetto che negli ultimi mesi mi è capitato di essere chiamato qualche volta in causa da aziende, con cui collaboro in qualità di consulente, per aiutarle nell’individuare risorse umane idonee alle loro esigenze operative. D’altronde se il recruitment è già di per se un argomento molto scottante, figuriamoci in un settore come il nostro in cui i professionisti faticano a vedere riconosciute le proprie competenze e le aziende faticano a comprendere di quali figure professionali abbiano bisogno. Interessante dare un’occhiata alle varie risposte pervenute su Facebook, Twitter e Google Plus (vi consiglio vivamente di “spulciarle” all’interno di ognuno dei post incorporati qui di seguito)…






Un po’ più di equilibrio tra qualità e competenze, invece da ciò che emerge in un’infografica di ticsyformacion.com, scovata in una delle scorribande elettroniche in terra spagnola, che tra le 10 competenze di base di un community manager individua le seguenti:

  • capacità di sostenere il dibattito;
  • cultura generale;
  • voglia di imparare;
  • voglia di lavorare;
  • buona (e veloce) redazione;
  • conoscenze marketing/comunicazione;
  • intelligenza “pratica”;
  • assenza di pregiudizi;
  • capacità di astrarsi da se stessi;
  • buon senso.

Mi piacerebbe sapere la vostra opinione. Se vi va… fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/epublicist/8616680118