social-media-roi

Che sia stato un anno dedicato professionalmente in buona parte all’argomento Social Media ROI, chi mi conosce e/o segue un minimo la mia attività sul Web già lo sa.

Questi 12 mesi di ricerche, esperienze, eventi, incontri e post mi hanno infatti portato (tra le altre mille cose) alla creazione di quella che considero una prima bozza di modello di analisi per il Social Media ROI.

Un modello in cui “c’è” un po’ del sottoscritto e tantissimo di tutte le persone (in primis collaboratori e clienti) che con il confronto mi hanno permesso di svilupparlo.

Chi mi ha seguito, da vicino o da lontano, nella splendida cornice del #BTO2013 (occhio perché stanno uscendo i video dei panel e meritano davvero di essere visti!), in cui ho avuto l’onore di raccontare questi argomenti spalla a spalla con il grande (non solo fisicamente) Giorgio Soffiato, probabilmente sa già di che cosa parlo (qui le richiestissime, si fa per dire naturalmente, slide dell’evento:
http://www.slideshare.net/marketingarena/bto-2013-def).

L’onore di essere invitato a partecipare in qualità di docente al progetto Web Social Team Italia proprio su questa specifica tematica, mi ha inoltre “imposto” ulteriore approfondimento su tali riflessioni, nell’intento di trasmetterle, ancora più complete, allo splendido team di professionisti coinvolti (davvero una bella esperienza, forza ragazzi ora dateci dentro!).

In realtà quello che era nato per essere un semplice post del mio blog, con i giorni ha acquistato un certo volume. Ultimamente scrivo meno (“lavori di più!” direbbe qualche malizioso) ma quando mi faccio prendere, finisce che scrivo parecchio.

Considerando poi che a Natale siamo notoriamente tutti più buoni, ho deciso di dare per una volta ascolto a tutti quelli che “… e basta con questi articoli-mattone lunghissimi che ci propini in continuazione e che nessuno leggerà mai!”. Ché magari si digerisce meglio un (mini) ebook, piuttosto…

Naturalmente si tratta di idee, spunti e riflessioni figli di un percorso che tutto può dirsi fuorché concluso.

Dunque, consideriamo questa prima versione una sorta di bozza che penso meritasse di essere condivisa soprattutto per essere discussa e perché no, anche confutata. Siamo tutti qui per imparare, io per primo, quindi resto a disposizione per eventuali dubbi, perplessità o richieste.

Trovarmi è facile. Ormai lo sapete.

Ah, dimenticavo. Il documento (nei due formati .pdf ed .epub) è totalmente gratuito e si scarica dopo averlo condiviso su Facebook o su Twitter. Si fa tutto in automatico, basta cliccare sul bottone azzurro qui sotto.

Se poi non vi garba il pay with a post/tweet o non utilizzate Facebook e/o Twitter, scrivetemi che troviamo un’altra modalità per farvelo leggere.

UPDATE: dal momento che alcuni utenti mi hanno segnalato problemi con il download dell’ebook per chi utilizza “pay with a tweet” da iPad, ecco il link per scaricarlo direttamente senza passare dall’applicazione: http://goo.gl/J4y4Tz.

Se poi il contenuto vi piace e vi va di condividerlo lo stesso, fatelo pure 🙂

E per i più “golosi”, ecco il modello in anteprima…

Social-ROI-Model