f1-social-network

Torna a fare un’incursione da queste parti il buon Alessandro Fontana, che fresco fresco di laurea (tutti i miei complimenti!) sconfina dal suo tema storico (il turismo, di cui ci aveva parlato qualche tempo fa) per dedicarsi al mondo della Formula 1 ed analizzare il rapporto di scuderie e piloti con il social web. Buona lettura. [ndr: il mio post non ha la pretesa di essere un analisi seria della presenza delle varie squadre, quanto piuttosto essere un momento ludico da condividere con gli altri appassionati di motori. Un momento di scambio di commenti e pareri.] La Formula 1 accende i motori. Tutti noi appassionati fremiamo per sentire il rombo dei motori prima dello spegnersi del primo semaforo della stagione. Ci sarà chi, come me, guarda ansiosamente il calendario avvicinarsi al 14 Marzo. Ma se oltre ad essere appassionati di motori lavoriamo anche nel mondo del social web, soffermarsi sull’analisi della presenza delle varie squadre nel nostro mondo è quasi naturale. Qual è la squadra che vincerà il campionato social? Difficile stabilirlo adesso, durante la stagione potranno cambiare molte cose. Una delle squadre che parte meglio è la Lotus F1. Su facebook i post da manuale vengono affiancati da post spiritosi. Un esempio? Ovviamente le paddock girl o una classifica ribaltata commentata con un ironico “preferiamo il modo australiano di vedere le cose” o ancora l’esplicito richiamo a Raikkonen e al suo “Lasciatemi solo, so quello che faccio!“. Anche su twitter il loro account è gestito davvero bene, le molte interazioni evitano che si tratti del solito profilo istituzionale con comunicazione mono-direzionale. Sicuramente partono in pole positition, riusciranno a mantenere il loro vantaggio?

d1198ac1337d244757c6a316449e4d8d
clicca sull’immagine per ingrandire

Altra eccellenza è rappresentata da Red Bull. Possedevano già il know how necessario a districarsi all’interno del mondo del social web. D’altronde il loro brand è, da molto tempo, sinonimo di ottime azioni legate al mondo dell’innovazione. Li consideriamo fuori gara (almeno qui!)? Invece in casa nostra, come ci muoviamo? Male. Molto male. Ho avuto difficoltà a trovare la pagina ufficiale dedicata alla squadra sportiva Ferrari. L’unica registrata come “squadra sportiva professionale” non ha neanche una descrizione e si capisce immediatamente che non si tratta di una pagina ufficiale. La pagina ufficiale: “SF Scuderia Ferrari” (perché è categorizzata come “comunità”?) ha contenuti un po’ scialbi, eccessivamente ingessati e legati ad un aspetto prettamente istituzionale. Ci tocca bacchettare il presidente Montezemolo: abbiamo bisogno di una svolta social oltre che in pista!

2ede47dc05692b394bc741385d6dfed8
clicca sull’immagine per ingradire

La nostra fortuna è avere un pilota come Fernando Alonso che quotidianamente ci informa. Allenamenti, foto ufficiali, tempi e tutto ciò che riguarda la sua vita da sportivo. Sia su twitter che su facebook. Sembra quasi un pilota MotoGP piuttosto che F1. Tra gli altri piloti, sicuramente Hamilton spicca per sfruttamento dei canali del social web per le sue comunicazioni (soprattutto facebook e twitter). Gli appassionati ricorderanno che l’anno scorso pubblicò addirittura del materiale riservato per giustificare la sua perdita di prestazioni nei confronti del compagno di squadra Button. La foto rimbalzò rapidamente ovunque, la squadra lo costrinse ad eliminarla. Ovviamente è ancora facilmente recuperabile semplicemente attraverso una ricerca su google. La stagione 2013 vedrà la nascita di nuove stelle nel social web? L’evoluzione del “secondo schermo” spingerà squadre, piloti e l’amministrazione Sky a cercare di puntare quanto più possibile sui nostri strumenti? A voi la parola! (e forza Ferrari!) Alessandro Fontana è Dopo tanti cambiamenti di rotta nella mia vita sono sbocciate due passioni: Il Web ed il Turismo. Ormai, a mio parere, legate indissolubilmente. Da una terra con ampio potenziale turistico come la Sicilia mi occupo di promozione territoriale e web marketing, con uno spiccato interesse nei confronti dei sistemi di Destination Management. Laureato in Scienze del Turismo, se volete conoscere qualcosa in più di me basta visitare il mio blog: http://www.alessandrofontana.eu/blog/