Sapevo che il Portogallo non poteva che essere un bella nazione dal momento che, tra i miei contatti, tutti coloro che lo avevano già visitato me lo avevano anche caldamente consigliato…

Immaginavo anche che un paese che ha dato i natali a Camões e Pessoa potesse dire la sua in ambito artistico e culturale…

Potevo pure prevedere che un popolo di viaggiatori, lo stesso della rivoluzione dei garofani, avesse ben presenti i valori della tolleranza e della solidarietà…

Ma quello che assolutamente non conoscevo era la bontà della sua cucina.

Colorata come la sopa, gustosa come il bacalhau, deliziosa come il pastel de nata. Esaltata da un buon bicchiere di porto.

Che la vita non è fatta di sola pasta…