Una cosa che mi ha abbastanza divertito nell’acquisto di Instagram da parte di Facebook, è stato il voler attribuire, a tutti i costi, un valore economico ad ogni utente del social comprato da Zuckerberg &co.

In questo senso 1 miliardo di dollari, per circa 30 milioni di utenti, danno come valore circa 33 dollari sborsati per l’acquisizione di ogni singolo individuo iscritto a Instagram.

Se diamo per buono questo ennesimo tentativo di calcolare un’ipotetico valore di ogni utente, a seconda della piattaforma a cui è iscritto, otteniamo alcune cifre interessanti: un membro di Facebook varrebbe più di 110$, di Twitter sui 70$, di Foursquare circa 40$, di Pinterest diciamo tra i 25$ e i 30$…

C’è poi chi addirittura, partendo da questo stesso calcolo, ha provato a capire il numero di interazioni che ci vogliono per generare 10$ di valore economico, a seconda del social network utilizzato.

Se sulle bizzarre formule del social web ho sempre mostrato qualche perplessità, qui forse siamo andati oltre. Resta comunque interessante sottolineare l’ossessione che il settore dimostra continuamente per i numeri.

Che ne dite?