Si sta parlando tantissimo del “nuovo Facebook” e dell’importanza sempre maggiore dell’Open Graph

Ciò che però non leggo/sento è che dietro al “Grafo Blu” ci sia una chiara idea di Web Semantico. Io non sono un guru della programmazione (anzi molti tecnicismi informatici mi risultano indigesti) eppure dando un’occhiata alle due immagini che vi propongo nelle prossime righe, qualche considerazione mi sorge spontanea…

Questa è una cosiddetta “tripla” di RDF, l’applicazione alla base del Web Semantico. Per dirla in termini tecnici…

L’unità base per rappresentare un’informazione in RDF è lo statement. Uno statement è una tripla del tipo Soggetto – Predicato – Oggetto, dove il soggetto è una risorsa, il predicato è una proprietà e l’oggetto è un valore. (via Wikipedia)

In termini meno tecnici sarebbe l’unità di base di ciò che permette la possibilità di scambio di informazioni tra programmi per computer, tramite una rappresentazione che anche questi ultimi siano in grado di utilizzare e, in un certo modo, di comprendere.

Ma andiamo oltre…

Questa è la rappresentazione di un nodo del nuovo grafo di Facebook, con l’evidente superamento del “like”, l’unica “action” che era prevista fino ad ora e che con le nuove app rappresenterà solo una delle infinite possibilità di interazione di un “user” con un “object”.

Siamo dinnanzi al primo vero tentativo di massificazione del Web Semantico? Possibile che sia proprio Facebook che, “zitto zitto”, si faccia portatore di una tale evoluzione partendo da “presupposti” sociali (dal basso) e solo parzialmente imposti dall’alto, caratteristica delle ontologie semantiche.

Sono queste le basi per il Social Semantic Web?

Restando in tema Social-Semantic, vi voglio parlare di una ricerca partecipativa che conduco a “tempo perso” insieme a due compari (da vecchio esame universitario è sfociata in una pagina Facebook dedicata, con tanto di aggiornamenti e interazioni e un sito che ripristineremo al più presto). Mi piacerebbe coinvolgere chi fosse interessato all’argomento non solo ad intervenire in questo spazio, ma a candidarsi ad amministratore della pagina per aiutarci a non far morire un punto di raccolta collaborativo di idee.

Discutiamone nei commenti…

fonte immagine in alto: experiencematters.criticalmass.com