La notizia del giorno è che WordPress non è più la piattaforma di blogging più usata al mondo. Il miracolo è riuscito a Tumblr che secondo le stime avrebbe raggiunto quasi quota 21 milioni di blog, superando proprio il più celebre dei rivali.

Premetto che non sono un utilizzatore della piattaforma che però guardo da qualche tempo con un certo interesse. Mi ero già fatto un’idea personale sul perchè di questi risultati strabilianti, ma ho deciso di chiedere direttamente ad un utilizzatore (il mitico Melkio, anche amico e collega!), davvero entusiasta dello strumento, di svelarmi  i segreti di questo successo mondiale.

D’altronde chi più di un utente entusiasta me li poteva rivelare… Ed io li condivido con voi…

  1. Tumblr è un ibrido tra una piattaforma di (micro)blogging ed un social network: ti permette di seguire facilmente i blogger che leggi (classico meccanismo di “follow“)e di condividere e rilanciare in maniera molto immediata qualsiasi contenuto della community (testo, video, audio, immagini…).

  2. Tumblr ha un’impostazione grafica molto curata: ti mette a disposizione una miriade di temi dalla design accattivante, ma facilmente modificabili per chi “mastica” un minimo di html. Il design di fatto rappresenta il suo marchio di fabbrica ed è per questo che ha attratto molti creativi.
  3. Tumblr si integra alla perfezione con gli altri Social Network: in maniera automatica ti permette di collegare il blog a tutti gli altri account social (ottimo anche per i social plug-in!). Ci guadagna la propagazione dei contenuti.
  4. Tumblr ha una community effervescente: tantissimi sono i blog e di conseguenza i blogger che partecipano alla creazione di nuovi template e strumenti. Sono predisposti anche riconoscimenti per gli utenti più creativi.
  5. Tumblr ha una versione mobile ottima: provare per credere, i blog della piattaforma si possono consultare senza problemi da dispositivi portatili.
  6. Tumblr è semplice, usabile versatile ed elastico: questo il grande “più” dello strumento.

Come sapete, se mi seguite da qualche tempo, non sono il tipo di utente che è solito innamorarsi degli strumenti che utilizza. Non amo particolarmente quella tendenza da Don Chisciotte abbastanza tipica del nostro settore. Però devo ammettere che Tumblr mi sta proprio incuriosendo.

Ora chiedo a voi di dirmi che cosa ne pensate. Lo conoscete? Lo usate? Può essere eventualmente utilizzato anche in ambito aziendale?

Attendo le vostre riflessioni…