Il sesso vende. Anche (e soprattutto!) su Internet. Inutile negarlo. Basti pensare che circa un mese fa il dominio sex.com è stato venduto per la (modica…!) cifra di 13 milioni di dollari. Complimenti a chi lo aveva acquistato!

D’altronde il sesso e la pubblicità sono sempre stati legati tra di loro e, stando all’infografica di MrRight, il loro connubio non sembra essere in discussione.

Molto interessante il paragone tra iniziative passate e presenti di advertising, di alcuni top brand. Date un’occhiata…

L’argomento della mercificazione del sesso, per scopi pubblicitari, è continuamente trattato, anche online… Eppure i brand non appaiono intenzionati a cambiare strategia.

Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensate… Vediamo se salta fuori qualche cosa di interessante…