Si chiama Spreaker ed è una geniale start-up tutta italiana, nata nel 2009 con l’obiettivo di concedere agli utenti tutti gli strumenti necessari per creare la propria web radio, completamente personalizzata. Un progetto che associa alle potenzialità del social web quel “profumo” di radio libere degli anni ’70

Forse qualcheduno di voi ha visto “I love radio rock” (e chi non l’ha visto lo guardi perchè merita…), pellicola del 2009 di R.Curtis, in cui una banda di deejay, a dir poco scalpestrati, trasmette da un piccolo vascello, ancorato nel Mar del Nord, aggirando le ferree norme contro le radio pirata e diventando un fenomeno di ascolti in tutto il Regno Unito. Ebbene è proprio a quel film e a quel desiderio di libertà di espressione, che ho pensato quando mi sono imbattuto nel progetto Spreaker.

Ma che cos’è e che cosa permette di fare Spreaker?
Si tratta di una piattaforma web con la quale è possibile creare e condividere contenuti audio, live o podcast, senza dover scaricare nessun programma. Basta registrarsi o effettuare direttamente il login (anche attraverso le credenziali Facebook) per avere a disposizione tutto ciò che serve per creare il proprio show radiofonico (entertainment, comedy, talk radio, dirette sportive, ecc.) , “pubblicarlo” sulla piattaforma, condividerlo con la vasta community online, e diffonderlo nel Social Web.

la deejay console, pannello di comando per gli utenti

I numeri stanno decretando il successo del fenomeno Spreaker e della sua community, a livello internazionale:

  • 50.000 utenti;
  • una dimensione internazionale, visto il coinvolgimento potenziale degli utenti di tutti i paesi del mondo;
  • 300.000 ascoltatori;
  • 100.000 show prodotti (15% in lingua spagnola, 5% in inglese, oltre a portoghese, tedesco e persino arabo!);
  • 4000 fan nella pagina Facebook ufficiale;
  • 1000 follower sull’account Twitter.

Spreaker è un servizio freemium che mette a disposizione degli utenti, oltre ad una versione free, completamente gratuita (con 30 minuti di registrazione per ogni “puntata” ed un ora di libreria personale per il caricamento dei file), una versione premium, ancora più professionale, attivabile con un abbonamento mensile, che consente la registrazione di lunghi show (fino a 3 ore), 60 ore di libreria personale per il caricamento di file e permette di scaricare i propri file mp3 dei podcast prodotti.

Ma attenzione!!!

In esclusiva per i lettori del blog, il team di Spreaker mette a disposizione 20 account premium, per provare, a fondo, per un mese, tutte le potenzialità della piattaforma.

Come fare per aggiudicarsi il proprio account? Semplice! andate alla pagina Facebook de”Il blog di Paolo Ratto” e compilate il form “Vinci Spreaker Premium!”.

clicca sull’immagine per ingrandire

I primi 20 che si registrano verranno contattati, via mail, e riceveranno tutte le istruzioni per attivare il proprio account premium!

Siete pronti per trasmettere il vostro nuovo web radio show?