Stufo dell’invasività di Facebook? Stanco dell’ansia “da tag“, che ti lacera in attesa della prossima foto in cui comparirai in uno stato pietoso, senza nemmeno rendertene conto? Passa a Twitter! O almeno questo è quello che suggerisce l’ormai celebre Conchi, vero e proprio fenomeno virale iberico…

“Yo confeso que llegue al Twitter buscando l’anonimado”. Così comincia il nuovo spot della Conchi, la irriverente señora di Tabladillo (piccolo paesino vicino a Segovia, Spagna), “guru” delle applicazioni sociali per smartphone e testimonial delle campagne organizzate dal geniale team de El Cañonazo di Madrid.

Dopo Foursquare e lo stesso Facebook, la Conchi spiega l’uso di Twitter, sottolineandone tutti i pregi che l’hanno portata ad abbandonare la creatura di Zuckerberg…

  • Minor invasività e possibilità di anonimato (“Mis estados se comentaban en el bar, envez que en le muro“);
  • La velocità nella trasmissione e ricezione delle News (“Que antes de ver la noticias de las tres, ya lo se todo por mi timeline!“).

La Conchi si dimostra a suo agio anche tra le difficili espressioni proprie di Twitter: timeline, trending topic, hashtag, follow friday e… unfollow!

Imperdibile… (questa volta pubblico il video con i sottotitoli in Inglese, così anche chi non mastica perfettamente lo spagnolo può rendersi conto della genialità di questa pubblicità).

El que vale, vale y el que no… pa el Facebook!”