Internet non è così importante come crediamo. Difficile da credere. Eppure lo afferma Ha-Joon Chang, economista di fama mondiale e professore a Cambridge, che nel suo ultimo libro “23 Things They Don’t Tell You About Capitalism” arriva adirittura ad affermare che la lavatrice ha cambiato il mondo più di internet.

Un pazzo sconclusionato, direte. Una sparata colossale per farsi pubblicità. Come è possibile che un semplice elettrodomestico, come la lavatrice, sia considerato più innovatore di Internet, che ha provocato (e continua a provocare) una delle più grandi rivoluzioni della storia umana?

Chang lo spiega (in un intervista al Guardian) con estrema semplicità…

When we assess the impact of technological changes, we tend to downplay things that happened a while ago. Of course, the internet is great – I can now google and find the exact location of this restaurant on the edge of Liverpool or whatever. But when you look at the impact of this on the economy, it’s mainly in the area of leisure.
The internet may have significantly changed the working patterns of people like you and me, but we are in a tiny minority. For most people, its effect is more about keeping in touch with friends and looking up things here and there. Economists have found very little evidence that since the internet revolution productivity has grown.

In sintesi, la rivoluzione internettiana è sopravvalutata poichè la Rete ha avuto un impatto effettivo (a livello economico) su una minoranza della popolazione, ed è soprattutto utilizzato nel settore del tempo libero.

E la lavatrice che cosa ha fatto in più?

By liberating women from household work and helping to abolish professions such as domestic service, the washing machine and other household goods completely revolutionised the structure of society. As women have become active in the labour market they have acquired a different status at home – they can credibly threaten their partners that if they don’t treat them well they will leave them and make an independent living. And this had huge economic consequences. Rather than spend their time washing clothes, women could go out and do more productive things. Basically, it has doubled the workforce.

Cioè ha contribuito in misura fondamentale all’emancipazione femminile, liberando le donne dal lavoro domestico, rivoluzionando la struttura della società, e cambiando gli scenari dell’economia.

Cosa ne pensate? Una provocazione? O davvero stiamo sovraestimando la portata della rivoluzione internettiana?

Via|Wired