Quando uscì in pompa magna poco più di un anno fa, Google Wave fu accompagnato da giudizi trionfali. Io stesso lo attesi e lo testai con molta curiosità. Dopo pochi mesi si comprese che forse tutto questo entusiamso era esagerato. Già a marzo su queste stesse pagine scrissi:

Google Wave è lo strumento che doveva essere insieme Skype, E-Mail, MSN e che avrebbe contribuito a spegnere i riflettori su Facebook e gli altri Social Network, sconvolgendo per di più la maniera di lavorare collaborativamente all’interno del Web 2.0. Ora non se ne sente quasi più parlare…

A distanza di altri 6 mesi, ecco l’annuncio ufficiale di Google che dichiara in pratica “morta” la sua creatura. Probabilmente alcune delle tecnologie sviluppate in Wave verranno riutilizzate da Google, magari proprio nel tanto atteso progetto sociale “Google Me”.
Resta interessante soffermarsi su uno dei pochi flop di Mountain View, flop che peraltro lo rendano un pò più “umano”. D’altronde non possono uscire col buco tutte le ciambelle…

Bye bye Wave! Non credo sentiremo la tua mancanza…

Cosa ne pensate?