Con l’esplosione dell’ecommerce, gli utenti cominciano a sentirsi a proprio agio con gli acquisti online. Tutta manna per hacker e ladri digitali pronti a sottrarre informazioni personali e servirsene per rimpinguare il proprio portafogli. In questa immagine, pubblicata sul sempre ottimo sito di Online Mba, una serie di numeri e curiosità che descrivono il fenomeno del furto d’identità virtuale.

Identity Theft and Password Security

Via: Online MBA

In Italia, secondo una ricerca online di YouGov Plc, sono ben il 9% gli utenti ad aver subito un episodio di furto d’identità virtuale nel 2009.

Ma i ladri 2.0 sembrano essere davvero creativi. E’ notizia di ieri che, in Finlandia, sono stati rubati dei mobili del valore complessivo di quasi mille euro. Niente di strano se si omette che i suddetti mobili siano in realtà beni squisitamente virtuali, parte di tutta una serie di gadget digitali acquistabili dagli utenti di Habbo, un Social Network molto diffuso nel paese scandinavo.
Sempre più labile il confine tra reale e virtuale… anche per i ladri!

Cosa ne pensate?