Fino ad oggi non mi sono mai occupato di “browser” nel blog. Oggi ho deciso di farlo per soprattutto per fornirvi alcune informazioni sulle prestazioni e sulla diffusione (numero di utenti che li utilizzano…) dei “navigatori”, vere e proprie porte di accesso per gli utenti, ad internet…
(continua…)Partendo dalle performance, l’immagine pubblicata da sixrevision.com, qualche settimana fa, ci permette di fare un analisi approfondita dei pregi e difetti dei 5 principali browser: Firefox, Internet Explorer, Chrome, Safari e Opera.

clicca sull’immagine per ingrandire


Davvero interessanti i test effettuati su tutte le caratteristiche principali, come velocità di caricamento della pagina, utilizzo della CPU o velocità nell’esecuzione di javascript.
Il browser indicato dalla ricerca come più completo è Chrome (di Google) che primeggia in ben 4 categorie. Completano il podio, appaiati al secondo posto Firefox e Safari. Cucchiaio di legno per Internet Explorer di Microsoft, in difficoltà in tutti i test.

Passando invece alla diffusione sul mercato, vi propongo il recentissimo grafico di news.cnet.com:


Internet Explorer, nonostante i problemi di prestazioni, resta il browser ampiamente più utilizzato (3 computer su 5), davanti a Firefox (1 computer su 4) e Chrome (6,7%). Non dimentichiamoci però che fino a poco tempo fa Microsoft aveva il quasi totale monopolio in questo settore e le sue quote di mercato continuano a precipitare. Basti pensare che a maggio 2008, Internet Explorer orbitava intorno al 76%, Firefox al 18% e Chrome adirittura non era sul mercato.

Ciò è dovuto, in parte al famigerato “ballot screen”, la schermata di scelta del browser da installare, imposta dall’Europa a Microsoft (dopo le accuse di concorrenza sleale) e attiva da Marzo 2010. Ora che Internet Explorer non è più automaticamente installato sui computer, ma è l’utente stesso a scegliere il proprio browser, lo storico sorpasso di Firefox sembra sempre più vicino. Staremo a vedere…