Oggi voglio riportarvi una bella ricerca dal titolo “Impatto dei blog nell’informazione italiana”, condotta dalla società di ricerche Human Highway in collaborazione con Liquida, il portale ugc del gruppo Banzai. L’indagine ci offre il polso della situazione riguardo alle abitudini degli utenti internet italiani relative all’informazione e all’attualità.

La collettività rappresentata nell’indagine è costituita dal segmento di popolazione di età maggiore che accede abitualmente alla Rete (circa 23,6 milioni di individui in Italia). I ricercatori hanno individuato 3 categorie: lettori di blog, di quotidiani on-line e di quotidiani cartacei.
I dati che emergono, riguardo all’utilizzo e alla frequentazione dell’informazione sono davvero interessanti, e propongono un quadro assai variegato, e non del tutto scontato, della situazione.

 Distribuzione geografica dei lettori di blog di attualità e informazione in Italia (clicca sull’immagine per ingrandire)

Il dato più significativo è rappresentato sicuramente dal numero di lettori abituali di blog di informazione e attualità, rappresentati dal 10% dell’utenza Internet italiana (poco meno di 2,5 milioni di individui).
Importante è poi l’atteggiamento degli stessi lettori, molto differente da chi legge prevalentemente quotidiani in forma cartacea. Per i lettori di blog, la credibilità ed il riconoscimento dell’influenza nella formazione dell’opinione pubblica del sistema informativo on-line sono pari a quelle dei quotidiani “tradizionali” (anche se va sottolineato che i blog non mostrano di avere un vantaggio di credibilità o di capacità di influenza rispetto ai quotidiani tradizionali, anche tra gli stessi blogger e lettori di blog). Il “brand” del   giornale viene sostituito (per oltre metà dei lettori dei blog d’attualità) nella blogosfera dall’identità stessa del blogger, che ha la funzione di garanzia, autorevolezza e credibilità.
Inoltre, secondo gli intervistati, i blogger godrebbero di una maggiore libertà di espressione rispetto ai giornalisti delle testate tradizionali.

Numero di utenti in funzione del tipo di relazione con i blog secondo la definizione stringente di blogosfera (clicca sull’immaggine per ingrandire)

Per quanto riguarda il profilo dei lettori di blog la ricerca indica prevalenza maschile, di età matura (35-54), maggiormente concentrato nelle regioni del nord ovest e del centro (udite, udite… la Liguria è tra queste!). Si deve sottolineare che i lettori abituali di blog, hanno completamente dimenticato la carta, affidandosi completamente a quotidiani on-line e blog stessi.
Inoltre i lettori assidui di informazione on-line (quotidiani on-line + blog) sono il 38% dell’utenza internet (quindi non solo Facebook e Msn per fortuna…), ovvero 8,5 milioni di individui, pari al 18% della popolazione italiana maggiorenne.

Non c’è che dire; ci troviamo di fronte a numeri di tutto rispetto, ed è innegabile che la crisi della carta stampata coincida con il progressivo spostamento dei lettori dall’off-line all’on-line. E’ interessante notare anche che 1,2 milioni di individui (in costante aumento peraltro) sono adirittura gestori di un blog. E menomale che Wired verso la fine del 2008 aveva previsto la morte dei blog… A me sembra che godano di piena salute! Anzi se proprio si deve individuare un settore in declino, lo si può sicuramente identificare nella carta stampata tradizionale, vittima di crisi di tiratura e di readership senza precedenti.