Non posso far altro che “rubare” dal blog di Luca de Biase queste parole di Chuck Palahniuk (“Ninna nanna”), riscoperte da Groucho.
Centrano il bersaglio per quanto riguarda la situazione che l’umanità (o almeno la parte
di essa considerata civilizzata… ) sta vivendo.
Sul tema della “strategia della disattenzione” vi consiglio un articolo, dello stesso De Biase, pubblicato a febbraio 2009 su “Link”.

“Il vecchio George Orwell aveva capito tutto, ma al rovescio.
Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla.
Tira fuori conigli dal cappello.
Il Grande Fratello si dà da fare per tenere viva la tua attenzione in ogni singolo istante di veglia.
Fa in modo che tu possa sempre distrarti. Che sia completamente assorbito.

Fa in modo che la tua immaginazione lentamente avvizzisca. Finché non diventa utile come la tua appendice.
Fa in modo di colmare la tua attenzione sempre e comunque.

Questo significa lasciarsi imboccare ed è peggio che farsi spiare.
Nessuno deve più preoccuparsi di che cosa gli passa per la testa, visto che a riempirtela in continuazione ci pensa già il mondo.
Se tutti quanti ci ritroviamo con l’immaginazione atrofizzata, nessuno mai costituirà una minaccia per il mondo”.

Credo ci sia poco da aggiungere… molto da riflettere.