Obama è (piuttosto a sorpresa!) premio Nobel 2009 “per il mantenimento della pace”. Fatto quantomeno curioso visto che il presidente USA è in carica da pochi mesi(gennaio 2009) e concretamente risultati tali da giustificare una simile onoreficienza sono stati solo abbozzati…
Ma perchè Obama? Quale la motivazione della giuria della fondazione Nobel? “Per i suoi straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale, la cooperazione tra i popoli e per un mondo senza armi nucleari”.
Il presidente è anche il comandante in capo delle forze armate americane in questo momento impegnate in due conflitti, in Iraq ed Afghanistan. Come promesso durante la campagna elettorale Obama ha avviato il ritiro dell’Iraq, ma ha fatto propria, come guerra di necessità, il conflitto avviato esattamente otto anni fa da George Bush in Afghanistan dopo gli attacchi dell’11 settembre. Proprio in questi giorni il presidente è chiamato a prendere la difficilissima decisione riguardo all’escalation militare in Afghanistan, richiesta dai vertici militari americani sul campo che chiedono l’invio di rinforzi fino a 40mila unità. Vedremo quali saranno le sue decisioni…
Tralasciando medaglia, diploma e assegno (i premi per il riconoscimento), resta innegabile che Barack, da buon mago della comunicazione, metta un’altro mattone nella costruzione di un’immagine sempre più forte (anche in Europa), basata prevalentemente sulla speranza nel cambiamento.
Attendo con ansia il commento di Chomsky (sempre molto critico con Obama!) a tutto ciò…

Intanto mi piacerebbe leggere il vostro…!